Virtus Lumezzane 77

Mazzoleni Pizzighettone 59

Parziali: 20-13 / 35-30 / 59-46 / 77-59

LUMEZZANE: Fossati 2, Borghetti, Bordone ne, Zamboni ne, Gamazo 16, Ciaramella 13, Mastrangelo 16, Merlo 16, Foresti M. 9, Rinaldi 5, Foresti N., Gnali ne.

All. Saputo

PIZZIGHETTONE: Gorreri 5, Foti 12, Pedrini 5, Montanari 3, Bertuzzi, Severgnini 7, Belloni 1, Baldrighi ne, Bassani 15, Tolasi ne, Pairone, Manini 11.

All. Giubertoni

MVP: Ciaramella

Note: Uscito per falli Fossati (39′)


Da Sgr di Laura Lodigiani


Sul parquet di Lumezzane va in scena il big match, lo scontro tra le due regine del girone A di serie C Gold, ovvero la Virtus Lumezzane ed il Basket Team Pizzighettone, ad oggi le squadre tecnicamente migliori, che hanno espresso il miglior gioco fin qui.

Partono fortissimo i padroni di casa con lo scatenato Merlo, ben assistito da Gamazo e Matias Foresti per un pesantissimo 11-2, si scuote il Pizzi con la bomba di Bassani, Gamazo e Mastrangelo continuano a segnare con regolarità ma la Mazzoleni reagisce d’orgoglio, Foti piazza una tripla, Pedrini ne mette tre consecutivi, Gorreri segna dall’area per il -4 ma è Mastrangelo a chiudere il primo quarto dalla lunga distanza per il 20-13 del 10’.

Il secondo quarto vede il Pizzi decisamente più concentrato, quattro consecutivi di Severgnini riportano i grifoni a contatto, risponde Merlo in contropiede, Manini da una parte e Mastrangelo dall’altra segnano con l’and one ed i padroni di casa tornano a correre fino al +12 griffato dalla bomba di Rinaldi; reagisce la Mazzoleni con quattro di Bassani e la tripla di Gorreri, ancora Gamazo realizza da sotto, Foti pesca due punti dalla spazzatura ed i liberi di Merlo e Bassani fissano il 35-30 di metà partita.

L’inizio di terzo periodo è una questione personale tra Fabrizio Foti e Matias Foresti, con il folletto biancoblu a trovare il -1 ed il numero 13 in maglia Lume a ricacciare il Pizzi a -5, Bassani e Rinaldi si rispondono dall’area e Manini in contropiede sigla il nuovo -4; nel momento in cui l’inerzia sembrava in mano alla Mazzoleni, ecco la sfuriata argentina a firma Merlo-Gamazo che vale il nuovo +13, Manini prova a risvegliare i suoi con una tripla, Gamazo e Fossati aumentano il vantaggio ed è Ciaramella a sparare la bomba che taglia le gambe ai rivieraschi, con Severgnini a chiudere sul 59-46 al 30’.

E’ proprio lo scatenato Ciaramella a marchiare a fuoco la partita, con otto punti consecutivi in apertura di ultimo quarto, Montanari e Manini provano a rosicchiare punti ma il match è ormai in cassaforte per i bresciani; finisce 77-59 per la Virtus, che vince meritatamente una partita sempre condotta fin dalla palla a due con grande tecnica e soprattutto forza mentale e si prende la vetta della classifica grazie al 2-0 negli scontri diretti e con una partita ancora da giocare.

Per il Pizzi brutta battuta d’arresto, con tutto il collettivo in serata negativa; i rivieraschi terminano qui la stagione regolare visto che il prossimo turno sarà di riposo. Ci saranno dieci giorni di tempo per resettare tutto, ricaricare le batterie e tornare ad allenarsi in vista della fase ad orologio e dei successivi playoff.