Da quell’incidente non si era mai più ripreso. Quantomeno non completamente. E dopo diciotto mesi di lotta per restare aggrappato alla vita che uno schianto aveva inesorabilmente cambiato, mercoledì il cuore di Manuel Di Stasio si è arreso. Il 29 dicembre 2018, quando un’auto l’aveva investito alle cinque del mattino lungo la provinciale per Soresina, il giovane trigolese aveva solo 23 anni. Qualche settimana fa, l’8 giugno, ne ha compiuti 25. E quello trascorso nella clinica riabilitativa Cardinal Ferrari di Fontanellato, in provincia di Parma, è stato anche il suo ultimo compleanno. Pochi giorni dopo le sue condizioni, già estremamente compromesse ma da tempo stazionarie, sono improvvisamente peggiorate. E mercoledì mattina quando il parroco ha suonato a lutto le campane della chiesa, quasi tutti hanno capito chi stavano accompagnando i rintocchi.

I funerali sono in programma oggi alle 10 nella parrocchiale di Trigolo