Mazzoleni Pizzighettone – Libertas Cernusco 82-74

Mazzoleni Pizzighettone : Foti 11, Roberti 2, Pedrini 14, Bertuzzi 3, Severgnini 6, Terpstra ne, Montanari 12, Casali 15, Cipelletti ne, Lugic 19, Baldrighi ne, Parmigiani ne. All. Giubertoni.

Libertas Cernusco: Beretta 2, De Conto 4, Mercante 15, Siccardo 4, Antelli 12, Parma 7, Franco 9, Paveri ne, Riva 10, Guffanti 11, Luisari. All. Cornaghi.

parziali: 17-16, 42-37, 65-51.

note: tecnico Guffanti al 31’. Usciti per falli Siccardo 33’ e Severgnini 35’.

MVP: Lugic-Casali

Spettatori:280 circa

Di A.Botta

Pronto riscatto Mazzoleni Pizzighettone contro una mai doma Libertas Cernusco (82 a 74). Giocando di squadra i rivieraschi trovano lo scatto decisivo nella ripresa nonostante una costante e spesso eccessiva pressione messa in campo dagli avversari. Per poi imporsi in un finale concitato.

Pizzighettone si presenta all’appuntamento senza Gerli, squalificato, ma con un Baldrighi in più nelle rotazioni. Avvio di gara contratto con Mercante e Parma a muovere la retina per il 6 a 0 ospite. Dopo una serie di errori la truppa rivierasca si sblocca grazie a Lugic e da qui in poi la sfida si infiamma con Parma e Lugic che continuano a duellare a distanza e Mercante che tiene avanti i suoi con il piazzato. Foti però non ci sta ed insieme al duo Lugic-Pedrini tiene alti i giri del motore in casa Mazzoleni per il 17 a 16 del 10’, poi Montanari ha subito impatto anche se Pizzi fatica a trovare la giusta scintilla. Cernusco prova così a giocare con un’intensità spesso al limite per restare in scia, ma il giovane Montanari (autore anche di una super stoppata), Severgnini con due bombe e la verve di Casali permettono ai locali di chiudere in vantaggio (42-37 al 20’). Al rientro sul parquet la Mazzoleni alza il ritmo e piazza il break anche grazie a Lugic, la Libertas non molla la presa e trova la pronta replica con Riva anche se sul finire di quarto Bertuzzi in acrobazia e Lugic con l’inchiodata in transizione che fa esplodere il pubblico del PalaStadio riportano meritatamente Pizzighettone sulla doppia cifra di vantaggio (65 a 51). L’inerzia della partita è ora tutta a favore della formazione di casa: i rivieraschi continuano a macinare pallacanestro e il palleggio, arresto e tiro dopo il rimbalzo di Foti sembra già suonare come una sentenza (72 a 57 al 34’). Antelli e Riva sono gli ultimi ad alzare bandiera bianca e così a mandare in archivio il match ci pensano Bertuzzi e Montanari.