Di Laura Lodigiani

Esordio più che positivo per la Mazzoleni Pizzighettone che archivia agevolmente la pratica contro la matricola Virtus Gorle, giocando una partita solida, con sprazzi di buona pallacanestro e ruotando tutti gli effettivi seppur priva di Gorreri e Ndiaye.

I biancoblu partono subito forte sfruttando il “fattore B” ovvero l’asse Belloni-Bassani, con il play ispiratissimo sia in entrata che dall’arco, ed il centro che fa subito la voce grossa a suon di canestri e stoppate per il 13-2 di metà periodo; Gorle prova a scuotersi con un minibreak di 6-0 aperto da capitan Montagnosi e chiuso da Milovanovic ma il neo entrato Severgnini rimette immediatamente le cose a posto con un’entrata delle sue ed una stoppata, vera specialità della casa, prima dei liberi di Belloni che fissano il 17-8 di fine primo quarto.

Seconda frazione di gioco che prosegue sulla falsariga della prima, con il giovane Tolasi, subentrato a Belloni, a regalare ottimi minuti in difesa e ad aprire le marcature, seguito dall’indemoniato Bassani che segna prima dalla lunga, poi da sotto ed infine regala pure un cioccolatino che Severgnini deve solamente depositare in fondo alla retina; gli ospiti faticano tremendamente sia in costruzione che in difesa, Foresti si sblocca con una perla in area e da quel momento diventa totalmente inarrestabile per chiunque, Pairone e Manini dalla lunetta allargano la forbice tra le due squadre ed all’intervallo il tabellone dice 36-16 per i padroni di casa.

Il Matias Foresti Show prosegue anche al rientro sul parquet tra canestri, recuperi e giocate di pura energia che strappano applausi al pubblico presente, dall’altra parte il tandem Montagnosi-Milovanovic rosicchia qualche punto ma Severgnini e Bassani non ci stanno e riportano il divario oltre i venti punti, con Tolasi e Manini ad arrotondare fino al 52-33 di fine terzo quarto.

La coppia Belloni-Foresti continua a martellare anche nell’ultima frazione di gioco, regalando un paio di pregevoli pezzi di bravura mentre Gorle si spegne sull’uscita per falli prima di Siciliano e poi di Milovanovic, issando di fatto bandiera bianca; negli ultimi minuti coach Giubertoni regala a Mainardi e Pagetti (classe 2002) l’emozione dell’esordio in C Gold mettendoli in campo con Tolasi, Jelic e Biondi per un quintetto tutto di millenials.

Finisce dunque 67-44 per Pizzighettone una partita mai in discussione in cui i grifoni hanno saputo mascherare benissimo le assenze ed esaltare il collettivo come dimostrano i 16 assist e 17 recuperi; sugli scudi un immenso Foresti, fighter vero e trascinatore incredibile, con 15 punti, 7 assist e ben 8 falli subiti, Andrea Bassani, mister doppia-doppia con 13+12, Stefano Severgnini (10 punti, 2 stoppate e 100% dal campo) ed un ritrovato Francesco Belloni che, dopo tutta la sfortuna patita lo scorso anno, si riprende la scena con grinta, personalità e tutto il suo cristallino talento, sia a livello realizzativo che di gestione della squadra.

Prossimo appuntamento per i ragazzi di coach Giubertoni sarà sabato prossimo in trasferta sul campo della Pallacanestro Iseo, avversario molto ostico da affrontare; sicuro assente Francesco Gorreri, dovrebbe invece tornare disponibile Baba Ndiaye.

Mazzoleni Pizzighettone 67
Bellini Virtus Gorle 44
Parziali: 17-8 / 36-16 / 52-33 / 67-44

PIZZIGHETTONE: Severgnini 10, Belloni 14, Bassani 13, Foresti 15, Biondi, Pagetti, Mainardi, Tolasi 4, Pairone 4, Manini 5, Jelic 2.
All. Giubertoni

Gorle: Riboli, Montagnosi 11, Botti 2, Buffo 11, Osaghae, Bacis 2, Cannavale 6, Milovanovic 6, Siciliano, Colombo, Milesi 4, Carrara 2.
All. Minali

MVP: Foresti-Bassani

Note: Usciti per falli Siciliano (34′), Milovanovic (35′), tecnico Milovanovic (34′)