Ogni bella favola che si rispetti ha un inizio ed una fine, la nostra con Emanuele Gerli non fa eccezione; arrivato nell’estate 2016 Lele, come tutti lo conosciamo, ci ha messo poco ad entrare nel cuore di tutto il mondo Pizzi.

Classe, carisma ed esperienza erano i suoi biglietti da visita, cui ha mantenuto fede fin dal primo allenamento, portando nella nostra squadra tanta grinta e solidità, senza dimenticare il piglio battagliero che ne ha fatto da subito un idolo per i tifosi.

Accanto all’impegno come atleta Lele ha portato avanti con entusiasmo e passione infinita il lavoro con il settore giovanile: pulcini, aquilotti, esordienti, under13, non c’è stato giorno in cui non fosse in palestra in mezzo ai suoi bambini, dividendosi nella gestione dei centri minibasket di Pizzighettone, Maleo, Sesto ed Uniti e Trigolo.

“In questi anni abbiamo potuto conoscere ed apprezzare ogni sfumatura di Lele, dentro e fuori dal campo” commenta il vice presidente Serafino Parmigiani “ci siamo affezionati a lui e per questo salutarlo ci costa molta fatica accompagnata da un pizzico di malinconia. Restano mille e più ricordi di quattro anni belli ed intensi ma soprattutto resta un legame forte che mai si spezzerà, superfluo dire che per lui le porte del Basket Team saranno sempre aperte”.

Le restrizioni imposte dalla situazione sanitaria attuale non ci hanno consentito di salutarlo come avrebbe meritato, per questo come società gli mandiamo un abbraccio virtuale e gli facciamo un enorme in bocca al lupo per la sua carriera, augurandogli di togliersi ancora tante soddisfazioni sul parquet e sperando di rivederlo presto sugli spalti a tifare per noi.

Ciao Lele!