MAZZOLENI PIZZIGHETTONE 78

DELTA LINE OPERA 61

MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Pedrini 10, Casali 16, Gerli 1, Lugic 29, Foti, Bertuzzi 3, Severgnini, Bergamo 12, Brignolo 4, Terpstra, Tolasi, Baldrighi 3. All. Giubertoni.

DELTA LINE OPERA: Spirolazzi 13, Tandoi 9, De Conto 2, Tannoia 10, Norcino 10, Cattaneo 5, Chiesa, Iurato 5, Guerrieri 3, Fortunati 4. All. Celè.

Arbitri: Ferrari e Rossetti.

Parziali: 12-18, 34-33, 60-47.

Note: al 37’ tecnico panchina Pizzighettone. Spettatori 300 circa.

MVP: Lugic.

 

Soresina

Un Lazar Lugic stellare da 29 punti e poi Casali (16 a referto) e il solito granitico e propositivo Pedrini: Pizzighettone c’è e mostra i muscoli sin da subito inaugurando il campionato di Serie C Gold con un successo 78 a 61 contro una mai doma Opera.

Buona la prima, dunque, per i grifoni che strappano gli applausi dei circa 300 spettatori che ieri hanno gremito le tribune del PalaStadio di Soresina. Eppure il primo quarto ha visto una Delta Line mordere in fase offensiva con Spirolazzi e Tandoi. Dal canto suo la Mazzoleni si affida a Lugic e Pedrini (12-18 al 10’), mentre l’attacco dei padroni di casa sale di un’ottava già a partire dal secondo periodo. Quando anche Bergamo e Casali riescono a far male alla difesa avversaria per il 34 a 33 Pizzi. Una crescita, quella dei grifoni, che si concretizza con il break da 26 a 14 del terzo quarto: protagonisti Casali e un incontenibile Lazar Lugic, autentico rebus per la compagine di Opera. E dopo l’aver siglato il 60 a 47 (anche grazie ad una difesa che toglie ossigeno alla manovra ospite), Bertuzzi e compagni continuano a macinare pallacanestro anche nel finale con la truppa di coach Giubertoni che non permette agli avversari di riavvicinarsi. A.B.