I. Tedeschi Sansebasket Cremona – Mazzoleni Pizzighettone 72-73

I. Tedeschi Sansebasket Cremona: Bonazzoli, Sanogo 12, Cocchi 9, Bilotta 13, Bodini 4, Diop 19, Garini 4, Labovic 3, Baggi 3, Forte 5. 

All. Baiardo

Mazzoleni Pizzighettone: Foti 6, Roberti 2, Pedrini 11, Gaadoudi 7, Bertuzzi 2, Severgnini ne, Montanari 5, Casali 16, Cipelletti ne, Lugic 15, Gerli 9, Baldrighi ne.

All. Giubertoni

Arbitri: Mainetti Francesco di Daverio (VA) e Marchesi Daniele di Tirano (SO)

MVP: Casali – Lugic 

Spettatori: 300 circa

Note: Antisportivo Bonazzoli 17’, uscito per falli Gerli 39’.

Di Laura Lodigiani

Derby con finale thrilling, il Pizzi strappa i due punti ad una buona Sanse

Ultima giornata di regular season, derby che non serve per muovere la classifica (Pizzi che disputerà la poule promozione, Sanse la poule salvezza) ma conta per il morale; i ragazzi di coach Baiardo vogliono riscattare la pessima prestazione della scorsa settimana in quel di Bergamo mentre la truppa di Giubertoni vuole arrivare al meglio alla fase calda.

Vince la contesa Lazar Lugic ma è la Sanse a partire fortissimo con la doppia tripla di Bilotta e Baggi inframmezzata dai due punti di Casali; Gerli rimette ordine con quattro filati, Bilotta prova ancora dalla lunga ma il suo tiro viene sputato dal ferro, sul ribaltamento Lugic non perdona ed infila i primi tre personali.

Cocchi trova un gioco da tre punti che permette alla Sanse di restare ad un solo punto di distanza, Casali a cronometro fermo ed il caldissimo Lugic da tre punti producono un primo strappo per la Mazzoleni che si porta sul 15-9.

Il duello Pedrini-Cocchi si alza di intensità ma arrivata a quota 20 la squadra ospite si perde ed i padroni di casa non si fanno pregare, Garini corre in contropiede, Sanogo fa quello che vuole ed il parziale è di 8-0 per i meningreen; nuovo break Mazzoleni con il 2/2 di Lugic e la bomba del neoacquisto Gaadoudi, Garini ne infila altri due e sulla preghiera di Casali il primo quarto si chiude con il vantaggio del Pizzi per 25-21.

La seconda frazione si apre ancora con la Sanse che vola sulle ali di Bilotta, cinque filati per lui, Foti sale in cattedra e prima manda a bersaglio Pedrini, poi spara una bomba perfetta ma Mamadou Diop non ci sta, cinque punti anche per lui ed i padroni di casa sono sempre sul -3.

Mazzoleni troppo confusionaria, fallisce anche buone conclusioni e Cremona ringrazia, operando il sorpasso grazie a Diop e Cocchi; Gerli e Montanari producono un nuovo 5-0 ospite, Bilotta è in trance agonistica e brucia Roberti sul primo passo, Bodini pareggia ed ancora Bilotta trova Cocchi solo soletto in area per due punti che pareggiano il canestro di Montanari e mandano tutti negli spogliatoi sul 41-41.

Terzo periodo che vede l’immediato canestro di Casali cui risponde il nuovo arrivato in casa Sanse, Salvatore Forte, che trova la bomba del nuovo +1 casalingo; la partita scende di ritmo, gli arbitri fischiano molto e si segna solo a cronometro fermo, 6-2 per la Mazzoleni grazie a Gerli, Lugic e Casali.

Il serbo della Mazzoleni è on fire e si produce in recupero con canestro per poi monetizzare dalla lunetta il fallo di Labovic; gli ospiti provano a scappare sul +8, Diop e Bilotta riducono le distanze, Gaadoudi, Pedrini e Lugic rimettono a posto le cose, Diop trova un meraviglioso gancio ad altezza siderale e Sanogo chiude il terzo quarto raccogliendo l’errore di Bilotta ed infilando il tap in del 58-53 per gli ospiti.

Riprendono le ostilità ed è ancora Luca Casali a piazzare recupero e contropiede, Bilotta risponde con una bomba ma sul ribaltamento Foti restituisce la cortesia anche con l’aiuto della dea bendata; Forte e capitan Bodini piazzano un mini break di 4-0 e la Sanse si riporta a -3 in mezzo ad una lunga serie di errori su entrambi i lati.

Casali prova ancora a spingere i suoi, Labovic non ci sta, piazza un gioco da tre punti ed è poi Diop a trovare la nuova parità a quota 65; step back dell’onnipresente Casali, Sanogo pareggia di nuovo ma gli ospiti trovano un altro mini parziale con Pedrini e Roberti prima del quinto fallo che toglie dal match Emanuele Gerli.

Sale la tensione ma sale di giri anche Mamadou Diop che monetizza dalla lunetta e poi spara una bomba assassina in transizione che vale il 72-71 per la Sanse, Pedrini firma il nuovo sorpasso ed i padroni di casa non trovano il bersaglio grosso; sembra fatta ma Casali sbaglia un passaggio, i meningreen volano dall’altra parte ma per ben due volte le conclusioni di Diop si stampano sul ferro, consegnando così i due punti ai ragazzi di coach Giubertoni.

Finisce dunque la regular season con la Mazzoleni che può gioire, forte di un secondo posto guadagnato e difeso praticamente dalla prima giornata; umore opposto per la Sansebasket, che ha vissuto una annata caratterizzata da tante sconfitte, alcune anche immeritate, e si prepara ad affrontare la durissima poule salvezza.