PIZZIGHETTONE 72

GALLARATE 59

MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Foti 11, Pedrini 9, Bertuzzi 5, Severgnini 5, Montanari ne, Casali 17, Cipelletti, Lugic 15, Gerli 3, Baldrighi, Gaadoudi 7, Roberti. All. Giubertoni.

SAFCO GALLARATE:Battilana 7, Bellotti 4, Fogato, Calzavara 9, Picotti 2, Fedrigo 6, Moraghi 11, Azzoni, Hidalgo 7, Ciardiello 13. All. Sassi.

ARBITRI: Vanzini e Nespoli.

PARZIALI:18-10, 37-26, 57-47.

NOTE: tecnico Giubertoni al 23’. Spettatori 600. Squadre accompagnate dai centri minibasket ed esibizione del gruppo Black Devils Cheerleader di Formigara.

MVP: Casali

Da “La Provincia “ di Alessandro Botta

Alessandro Botta

SORESINA Importante vittoria casalinga per la Mazzoleni Pizzighettone che supera Gallarate in gara 1 di semifinale playoff. In un PalaStadio che ha fatto registrare il tutto esaurito i grifoni conquistano il primo atto della serie grazie a grinta, difesa forte e lucidità nei momenti chiave dell’incontro. Ma la battaglia è appena iniziata dato che è già tempo di pensare al prossimo match ovvero alla gara 2 di mercoledì alle 21 a Gallarate.

Atmosfera elettrica sin da prima della palla a due con i rivieraschi che scendono sul parquet con Gerli, Lugic, Casali, Pedrini e Foti e avvio di gara subito con le marce alte per entrambe le formazioni con Hidalgo a guidare gli ospiti e Lugic a trascinare in partita anche il pubblico con il gioco da tre punti in transizione. Ma sin qui sono Battilana e compagni ad avere maggior intensità e meno frenesia (3 a 7), poi Pedrini non trema dalla lunetta e Severgnini con la bomba riattivano la dinamo Pizzi con i grifoni che trovano anche un super Casali: tripla e doppio appoggio al vetro ed è più 8 Mazzoleni (15 a 7). La replica di Ciardiello è immediata, ma prima del suono della sirena si iscrive al tabellino dei marcatori anche Gaadoudi. I grifoni continuano a spingere anche nel secondo periodo sfruttando la precisione al tiro di Bertuzzi e chiudendo ogni spazio in difesa, ci pensano poi Casali e Gaadoudi ad aumentare il divario fino al 27 a 11 con Ciardiello dalla lunga e Bellotti a tenere in linea di galleggiamento Gallarate prima della nuova fiammata di Pedrini.

Al rientro in campo c’è grande equilibrio, gli ospiti la mettono in bagarre e con la tripla di Calzavara riaprono i giochi (39 a 34), a questo punto Pedrini d’esperienza e Battilana duellano a distanza, Lugic e Casali sono gli autori del nuovo più 12 (52 a 40) e prima di entrare negli ultimi dieci minuti è nuovamente Lugic a salire in cattedra. E anche nel finale il metronomo Foti continua a dettare i tempi di gioco, Casali è incontenibile e lo stesso Foti con il piazzato manda i titoli di coda su gara 1.