Mazzoleni Pizzighettone 77

Evolut Romano 67

Mazzoleni Pizzighettone:Foti 15, Pedrini 19, Bertuzzi 9, Severgnini 8, Montanari ne, Casali 2, Cipelletti, Lugic 10, Gerli 10, Baldrighi, Gaadoudi 2, Roberti 2. All. Giubertoni.

Evolut Romano :Deleidi 6, Ferri 9, Buzzini 11, Chiarello 8, Villa 15, Duci ne, N. Foresti, M. Foresti, Gamba, Biasich 16, Carrera 2. All. Maioli.

Arbitri: Baviera e Piotti.

Parziali:26-10, 50-29, 65-51.

Note:cinque falli Ferri al 36’. Spettatori 480 circa 

mvp: Pedrini.

Di Alessandro Botta

La battaglia sportiva del PalaStadio di Soresina premia i rivieraschi: la Mazzoleni Pizzighettone si impone 77 a 67 con Romano Lombardo nella gara 1 dei quarti di finale playoff di Serie C Gold. Contro l’Evolut i grifoni giocano un primo tempo super, poi soffrono la reazione ospite e in un finale concitato hanno la giusta forza mentale per conquistare il referto rosa. Ora Gara 2 è giovedì alle 21 al PalaFacchetti di Treviglio, mentre l’eventuale gara 3 per decretare quale sarà la squadra ad avere la meglio nella serie è in programma domenica 12 maggio alle 18 sempre al PalaStadio di Soresina.

L’arrivo dei playoff suscita grande entusiasmo tra i sostenitori di Pizzighettone e come sempre richiama grande pubblico al PalaStadio, anche ieri gremito per una sfida attesa e pronta a regalare emozioni. E le aspettative della vigilia vengono confermate in pieno con Lugic e Pedrini subito aggressivi in avvicinamento a canestro e il duo Gerli-Pedrini d’esperienza a firmare il 12 a 2, con il solo Chiarello a replicare. Il dominio tecnico ed emotivo della Mazzoleni prosegue sempre grazie a intensità difensiva e dinamismo in attacco: Gerli è scatenato, i grifoni scappano con merito sul 24 a 4 e con la successiva acrobazia di Bertuzzi il divario resta pressoché invariato. Anche Severgnini strappa applausi con la bomba a bersaglio (33 a 13), poi l’Evolut cerca di metterla in bagarre ma è ancora Severgnini l’indiscusso protagonista con la stoppata e la tripla che anticipano la magia sulla sirena di Foti (50 a 29 al 20’). Ma nei playoff non c’è nulla di scontato e al rientro dagli spogliatoi Buzzini e compagni ritrovano carica agonistica e tornano in scia cavalcando la verve di Villa. Dal canto loro i rivieraschi si affidano al piazzato di Pedrini anche se la frenesia che ora regna sovrana sul parquet sembra favorire maggiormente la compagine ospite. Nonostante il divario la sfida resta aperta anche perché Romano gioca spesso al limite (e costantemente con le mani addosso), la manovra locale appare ora meno fluida e così il tandem Ferri-Biasich fa 67 a 57. I bergamaschi non smettono di essere aggressivi nemmeno nei minuti conclusivi, Biasich sale in cattedra per il 73 a 67 ma Foti con la scorribanda centrale a bucare la retina, Casali con il rimbalzo difensivo e Bertuzzi dalla lunetta chiudono i conti. Pizzighettone, che esce tra gli applausi del proprio pubblico, vince con brivido finale. Ora testa a gara 2.